Well done Asos

Fare shopping online? Non è mai stato semplice quanto oggi. L’unica pecca? Siamo invasi da modelle con pelle e gambe perfette, un vitino ristretto a cui starebbe bene qualsiasi vestito! Semplice vendere così, no?

Però, sembra esserci una svolta. Perlomeno da parte dell’online retailer ASOS. L’ultima volta che stavo rovistando tra l’enorme assortimento di costumi, mi è caduto l’occhio su un dettaglio: e bene sì, le foto non sono state ritoccate. Il corpo femminile appare così come è, perfetto nella sua imperfezione, con smagliature o con quel centimetro in più fuori posto che non va condannato.

La scelta del big è vincente: mai quanto oggi si parla di naturalezza e di self acceptance. Oltre a ottenere il consenso mediatico, ASOS è riuscito con questa mossa a instaurare un rapporto con la sua clientela di fiducia e di trasparenza che è proprio ciò che si chiede oggi.

Comunque, scelta mediatica o meno, anche noi siamo contenti in fondo, ci sentiamo inclusi e non aspiriamo più a standards impossibili, frutto di un pesante photoshop.

Finalmente un passo verso la normalità?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *